Crea sito

Archivio per ottobre 2014

[Libro] Divergent di Veronica Roth

31 ottobre 2014
Kobo_Glo_35435536_04_620x433Primo libro di una trilogia, dal quale mi pare sia stato anche tratto un film, che però non ho visto. Ambientazione futuristica dove in questa megalopoli l'umanità è divisa in 5 fazioni. La scelta delle fazioni, ognuna delle quali è consacrata a una virtù: sapienza, coraggio, amicizia, altruismo e onestà, avviene all'età di 16 anni e non è visto di buon grado il ragazzo che sceglie di lasciare la fazione dove è nato per un'altra. La nostra eroina si trova a lasciare la fazione degli altruisti abneganti per i coraggiosi intrepidi, ma scopre che lei è molto di più è una divergente, una multi fazione. In questo primo libro si vede come funzionano le sfide per entrare all'interno di una fazione e inizia una guerra tra 2 fazioni che culminerà con la fuga della nostra eroina. Il libro si legge bene e fila senza chiedere troppo..... Sono curioso come va a finire la trilogia per questo gli dò un voto alto!!! VOTO = 4/5

Sine Requie – 1×01

28 ottobre 2014
sinerequie Diario del Sergente Giorgio Tosi Sottoufficiale del Regio Esercito Italiano 3 luglio 1944 Odio il caldo, e qui a Tripoli il caldo e' infernale. Sono già due settimane che mi trovo in questa base, sono stato inviato qui dal fronte per una missione, ma per ora non mi e' stato ancora detto niente. La base in compenso e' ben fornita e quindi spero che le direttive per questa nuova missione arrivino il più tardi possibile. 5 luglio 1944 Ho fatto 2 chiacchiere con un paio di marinai in libera uscita, forse l'alcol o forse il stare troppo tempo in mare ma mi hanno fatto strani discorsi sulla guerra e sul nostro scopo qui in Libia, forse qualcuno la inizia  a pensare come me sulla nostra utilità qui. 6 luglio 1944 Sono stato convocato dal Capitano Gabrielli insieme ad altri 2 soldati e un miliziano. Gli altri li conosco da un mesetto buono il miliziano e' un convito sostenitore del Regime ma si vede che non e' mai stato troppo lontano da casa. L'alpino non capisco con l'eta' che ha come possa essere ancora solo un soldato. L'altro Sergente mi pare molto preparato, forse troppo per essere un carrista. La missione e' strana ci dovremo imbarcare su nave Lupo classe Spica per essere sbarcarti su alcune isolette greche chiamate Milos, Kimolos e Polyaigos. Qui la nave riprender' il largo e noi dovremo ricostruire i contatti con una guarnigione di soldati di un centinaio di unita' che e' di stanza sull'isola più grande. Come a noi ad altri soldati sono richieste missioni molto simili, vado a preparare la mia roba. 12 luglio 1944 Odio il mare, sto male. Non credevo si potesse continuare a vomitare per ininterrotte 24 ore, mi sento uno straccio..... 17 luglio 1944 Non va per niente bene, o sto in cuccetta o vado fuori a vomitare, non vedo l'ora di giungere a terra. 24 luglio 1944 Finalmente la terra ferma. Sbarchiamo a distanza della base della guarnigione anche perché sembra che sia stata attaccata, la nave prende subito il largo e ora siamo soli. Per ora piuttosto che avvicinarci alla base decidiamo di controllare la zona e cercare un luogo dove possiamo stazionare. Una piccola fattoria fa al caso nostro e decidiamo di dar un'occhiata. Sull'isola forse c'e' qualcuno ogni tanto intercetto qualche comunicazione radio. 25 luglio 1944 Non ho mai visto nulla di simile. Un abominio, qualcosa che non puo' non deve esistere. Non credo che lo scorderò mai. Nella piccola fattoria al primo piano ho trovato un bambino legato a un seggiolone, la cosa abominevole pero' e' che era  violaceo in volto e gonfio nel corpo. Emanava uno stranissimo odore, mi ha spaventato ho sparato. Ho sparato a un bambino.... e poi sono fuggito. L'alpino dice che dovo avergli staccato la testa con un colpo di fucile il corpo si muoveva ancora. Dove siamo sbarcati... all'inferno?
GIOCATORE NOME PG TAROCCO DOMINANTE GRADO ETA'
Ale Giorgio Tosi La Morte Sottoufficiale di Fanteria 35
Davide A. Albert Kostener Il Mondo Soldato semplice Alpino 34
Robby Ulrich Swartz Il Carro Sottoufficiale Carrista 21
Marco Ennio Verdi L'appeso Milizia 27

Che squadra umana di DreadBall vuoi?

24 ottobre 2014
dreadballUso questo post per fare scegliere alla community del sito di Catastrofe come dovrà essere la skin della squadra umana di DreadBall. Scegliete tra A e B commentando questo post! VERSIONE A umano1VERSIONE B dreadball2

Dungeon World – 1×12 / 1×13 – Puntata 12 e 13 (Finale di Stagione)

21 ottobre 2014
dungeonworldDoppia puntata per il finale di stagione di Dungeon World. Tra scontri epici e salti temporali i nostri eroi sono riusciti non senza troppe difficoltà ad avere ragione del Demone che minacciava la civiltà. Ma andiamo con ordine, Sir Artur è riuscito a convincere il demone a posticipare lo scontro tra un mese e si dovrà scontrare con un campione della razza umana. Intanto Surtur insieme al druido Sioban sono nei pressi dell'altopiano a nord ovest dove si sono riuniti tutti i chierici di Lumen. Qui scoprono che i chierici stanno cercando di creare una potente torre magica per cercare di distruggere il Demone. L'Hatamar vuole la pietra per se e mette in moto un piano per fare allontanare i chierici e prendere il controllo della torre. Intanto nella capitale c'è crisi d'acqua e i tuberi utilizzati per cercare di fare regredire la pazzia che colpisce gli uomini non fanno più il loro effetto. Il nuovo elfo del gruppo quindi decide di fare da spola dalla diga alla città per portare l'acqua. Intanto Sir Artur si preoccupa dei preparativi per lo scontro contro il demone e convoca dai regni vicini i loro campioni. Intanto manda dei maghi alla torre dimenticata per organizzare il luogo dello scontro. Il tempo passa veloce e a pochi giorni dall'apparizione del demone gli eroi si incontrano presso la torre dimenticata per organizzarsi, l'Hatamar ha con se la pietra che stavano custodendo i chierici di Lumien che ora è devota alla dea della guerra Morrigan. Alla torre giungono anche i chierici che erano riusciti a fuggire dall'altopiano e spiegano a Sir Artur quanto avvenuto. Il regnante però non prende provvedimenti troppo preso dallo scadere del tempo e dalla conseguente apparizione del demone. Il gruppo quindi decide a 4 ore dall'apparizione di tornare indietro nel tempo per cercare di fermare i maghi, solo in questo modo il demone non verrà convocato e tutta la razza umana sarà salva. Solo Sir Artur, l'elfo Shevaral e l'Hatamar Surtur  decidono di tornare indietro nel tempo, il druido Sioban invece resterà nel tempo attuale per vedere cosa possa accadere. Il gruppo che giunge nel passato si scontra dopo poco con i maghi che avevano richiamato il demone. Lo scontro è veloce e molto crudele i due maghi sopraffatti dagli eroi vengono decapitati. Interrogati i loro corpi si scopre dove sia il libro che hanno usato per evocare il demone. Intanto nel nostro tempo appare il demone che strazia i pochi difensori umani rimasti dopo che Sir Artur se ne è andato nel passato, al posto della torre appare la città del demone che inizia sempre più a ingrandirsi per regredire e scomparire completamente. Con l'uccisione dei maghi nel passato il demone nel presente non riesce a restare e scompare. Finali. Il Druido Sioban si reca a ovest alla ricerca di luoghi incontaminati per unirsi alla natura e agli animali. L'elfo Shevaral si reca nei pressi della Diga di Maruviel dove trova l'accampamento degli elfi prima che vengano fatti prigionieri dai maghi, qui parla con loro e decide di restare, si innamorerà di un'elfa e darà alla luce un bambino con il nome di Slewen. L'Hatamar Surtur dopo avere fuso alle sue armi anche il bastone magico dei maghi, si allontana alla ricerca di nuovi artefatti. Sir Artur, all'apice dei festeggiamenti per la sconfitta dei maghi e del demone, scompare come risucchiato in un altro piano astrale e quasi più nessuno si ricorda di lui. Nel regno di Dora dove tutto e' avvenuto la popolazione e' quasi completamente scomparsa, e la religione dominante ora e' quella di Morrigan.

[Serie TV] Modern Family

17 ottobre 2014
modernfamily Simpaticissima Sit-com da 20 minuti a puntata che narra le vicende di 3 famiglie americane legate tra loro da vincoli di parentela. C'è il capo famiglia che è spostato con un'avvenente  e molto più giovane donna colombiana, il suo figlio maschio, dichiaratamente gay, che convive con il compagno e una figlia adottata, e la figlia femmina che è sposata con 3 figli. Le vicende che si svolgono principalmente nelle 3 case delle famiglie parlano di un po' di tutto e principalmente prendono in giro gli stereotipi moderni della società americana. Devo dire che lo consiglio vivamente a chiunque voglia farsi 2 sane risate e staccare un po' la spina! VOTO = 4/5

[Libro] Pilgrim di Terry Hayes

14 ottobre 2014
pilgrimTerry Hayes è più conosciuto come scrittore televisivo che come scrittore di libri, tra le cose che ha scritto Mad Max 2, Payback, Vertical Limit. Ora si è buttato sulla scrittura su carta e devo dire che ci è riuscito molto bene. Il suo primo libro, scorre veloce anche se ha un numero notevole di pagine. La storia parla di un agente segreto che si è ritirato ma che deve tornare all'azione per impedire che una grave minaccia terroristica riesca nel suo intento e voi direte, dove è la novità? Non c'è ! Come storia è abbastanza lineare ma grazie a salti indietro e in avanti nel tempo ci si appassiona velocemente al nostro eroe, che proprio eroe non è.... Consiglio vivamente a chi piace il genere SpyStory, Thriller!! VOTO = 5/5

Strong Man Run

10 ottobre 2014
strongmanrun-2014-ausgebucht-2-StIn data 20/09/2014 con un paio di amici ho partecipato alla Strong Man Run a Rovereto (TN). Prima esperienza in una gara con ostacoli e un sacco di gente e devo dire che ci siamo divertiti un bel pò. Due giri da 9,7 km con ben 13 ostacoli da superare, tra cui il guado del fiume Zeno, il nuotare in una piscina e il valicare una montagna alta 20 metri. Spettacolare. Unico neo della gara l'esagerata partecipazione ci ha costretto a code anche di alcuni minuti ai primi ostacoli, che quindi è andata a falsare il tempo di gara. Meravigliosi i travestimenti dei partecipanti, da chi correva in guepiere a chi vestito da marinaio si trascinava dietro una barca di legno. Esperienza da rifare a tutti i costi. Voto = 5/5

Dungeon World – 1×11 – Puntata 11

7 ottobre 2014
dungeonworldSiamo sempre più vicini al finale di stagione..... Il gruppo ancora sconvolto dalla morte del chierico di Lumen Gaston esce dalla grotta dove ha affrontato il demone. Uno strano cielo violaceo avvolge il mondo e anche gli animali sembrano esserne pervasi apparendo mogi e molto abbattuti. Il gruppo capisce immediatamente che qualcosa è andato storto. Il gruppo quindi decide di rientrare verso la capitale ma prima di intraprendere il viaggio incontrano un gruppo di cavalieri di Dora al seguito di un Elfo Guerriero. Il gruppo è stato inviato a dare manforte al giovane Sir Artur e a proteggerlo, in quanto il padre è scomparso da qualche settimana. Il gruppo quindi scopre che il tempo all'interno della grotta è passato molto diversamente rispetto all'esterno e scoprono di avere perso circa 3 settimane. 1 per il viaggio che quindi non è stato immediato e 2 all'interno della grotta. Passa un'altra settimana prima che il gruppo raggiunga Dora. Nella città regna il Caos la gente sembra uscita di testa, ci sono un sacco di risse e scontri la maggior parte per futili motivi. Parlando con la popolazione e con i maghi di corte capiscono che la situazione sta degenerando ma colpisce solamente gli esseri umani, il capo dei maghi della città Lasor, quindi suggerisce di recuperare delle erbe che messe in acqua secernono una sostanza che dovrebbe tranquillizzare le persone. Quindi si decide di recuperare le erbe e di immergerle nella diga di Maruvel che fornisce acqua alla città. Intanto Sir Artur va alla ricerca dei chierici di Lumen per cercare di capire se loro sanno come sconfiggere il demone. Il tempio è vuoto e i chierici sembrerebbero partiti. Il druido Sioban intanto va a controllare i paesi vicini e scopre che anche oltre i confini del regno di Dora la situazione è la medesima. Sir Artur va a colloquio con il Demone che minaccia l'estinzione della razza umana, il suo nome è Xilon ed è il demone che controlla i cancelli neri. Dopo una lunga chiacchierata ottiene che se il Demone tra un mese verrà sconfitto da un esponente della razza umana non porterà a termine il suo piano di conquista. Intanto si scopre che tutti i chierici di Lumen si sono recati su un altopiano a nord - ovest per raccogliersi in preghiera e sconfiggere il Demone. Ma anche Xilon lo sa e a Sir Artur comunica che i chierici non dureranno molto. punto10

Dungeon World – 1×10 – Puntata 10

3 ottobre 2014
dungeonworldLa prima stagione sta volgendo al termine e la nostra squadra di eroi è alle prese con un bel po' di grattacapi. Il gruppo riunitosi a Dora dopo le vicende della scorsa puntata con la sentenza a favore di Sir Artur, si interroga su come procedere per affrontare i 2 maghi e la loro volontà di evocare un demone e la sua città. Il gruppo valutando i pro e i contro decide di recarsi presso la casa della strega a nord di Dora per avere aggiornamenti nei confronti della posizione dei maghi. Giunti dalla strega, vengono accolti in una lussuosa casa molto ben arredata. La strega spiega che con un lauto pagamento riuscirà a teletrasportare il gruppo dove si trovano i maghi. Il pagamento richiesto dalla strega però lascia di stucco i nostri eroi, lei vuole un arto di uno del gruppo o un avambraccio o un piede e circa 20000 pezzi d'oro. A questo punto il gruppo si interroga su come fare e alla fine il nobile chierico di Lumen Gaston decide di immolare il suo braccio sinistro per la causa. La strega costringe inoltre il chierico ad auto amputarsi il braccio e ottenuta la parte umana la strega la deposita all'interno di un grande armadio dove ve ne sono molte altre. A questo punto la strega teletrasporta il gruppo nel vulcano dove si sono rintanati i maghi. Il gruppo quindi giunge alle spalle dei maghi che stanno osservando un trono che si trova al centro della grotta. Il gruppo attacca i maghi che si sciolgono come neve al sole, intanto dal terreno iniziano a spuntare parallelepipedi simili a case che sorgendo dal terreno si ergono fino a nove metri di terra. In cima ad ognuna di queste case vi è una fiamma di colore azzurro accesa. All'interno di questa strana città si aggirano strane creature con un occhio solo e il corpo umanoide di colore viola che però sembrano non volere attaccare i PG, al contrario al centro della città nei pressi del trono ora si erge un demone mostruoso alto almeno 7 metri armato di un grandissimo martello e una tagliente katana. Il gruppo va all'attacco del demone e scopre che il chierico Gaston potrebbe con i suoi incantesimi riuscire a rompere il trono, molto probabilmente il fulcro del potere del Demone. Se Sir Artur, Surtur e Gaston provano in tutti i modi di uccidere il demone, il mezz'uomo Sioban non ce la fa a vedere tutte quelle tragedie e si allontana tenendosi in disparte. Lo scontro è impari e i Pg fanno molta fatica a contrastare la potenza del demone, inoltre scoprono che ogni volta che si avvicinano troppo al trono vengono teletrasportati ai margine della città che si sta continuando ad espandere ed allargare. Nella colluttazione il chierico Gaston non ce la fa più e soccombe nuovamente, a cospetto del demone ai cancelli dei morti riesce a trattare e a rinviare la sua fine, solo per potere vedere che il Demone gigante della città sparisce in una nuvola di fumo, con uno strano sorriso stampato sulla bocca e lasciandoli con queste parole: "Ho vinto io".