Crea sito

Articoli correlati ‘X legio’

X^ Legio/Fae – 2×04 – Pioggia di fango

7 marzo 2015
xlegioEd eccoci nuovamente qui a riassumere l'ultima puntata al cardiopalma di X^ Legio. Thomas è stato catturato e preso in consegna da personale di Decima Legio Roma dove lo trasporteranno per studiarlo e imprigionarlo presso una struttura attrezzata chiamata "il nulla". Il furgone blindato parte e il gruppo decide di tornare a casa di Thomas per cercare di raccogliere più informazioni possibili. Giunti sul luogo incontrano un rumeno che esce dalla casa di Thomas e spiega di essere lì residente da tempo. L'uomo si allontana per raggiungere il posto di lavoro e il gruppo rimane indeciso se entrare nella casa o meno. Intanto vengono contattatati dall'ufficio che avverte che il veicolo che stava trasportando Thomas ha avuto un incidente in autostrada e che devono andare a controllare cosa sia successo. Sul posto decide di rimanere a controllare la casa Leo Valente, il resto del gruppo si reca di gran carriera in autostrada tra Sasso Marconi e Rioveggio. Il gruppo arriva troppo tardi l'incidente sembrerebbe una simulazione per permettere la fuga di Thomas, quindi si mettono sulle tracce di un mercedes che si è allontanato di gran carriera dal sinistro. Poco più avanti su un cavalcavia autostradale localizzano l'auto e trovano a margine della carreggiata 3 corde legate al guard-rail, probabilmente si sono calati dal ponte. Il gruppo si pone all'inseguimento e riescono ad avere ragione di uno degli avversari uccidendolo, i restanti componenti del commando e Thomas si danno alla fuga. Intanto Leo che è appostato alla casa di Thomas vede tornare il rumeno e dopo che è entrato in casa decide di seguirlo all'interno. quello che scopre lo sconvolge, in una casa completamente vuota di suppellettili e mobili, il rumeno sta trascinando fuori dal portale un armadio. Leo lo trasmortisce ma non pensa che dall'altra parte ci sia un secondo uomo. Ne nasce una colluttazione e solo grazie all'aiuto di un altro componente della decima legio riescono a salvarsi per il rotto della cuffia. Il gruppo si riunisce alla sede per cercare di tirare le somme di tutto quello che è accaduto e quindi decide di andare a prelevare Nana Mama, dato che tutte le strade portano a lei. Giunti nella casa della vecchia non la trovano ma per una serie di sfortunati eventi, rimangono coinvolti in un conflitto a fuoco con le volanti della Polizia e alla fine tutti riescono a scappare, solo Leo Valente viene arrestato dai poliziotti.

X^ Legio/Fae – 2×03 – Fuoco cammina con me

24 febbraio 2015
xlegioIl gruppo viene convocato per indagare su una strana morte sulle colline di Bologna nei pressi del Monastero di San Luca. Il corpo di un giovane ragazzo è stato trovato completamente carbonizzato e stretta nella sua mano è stata trovata anche la mano di una ragazza, quest'ultima però senza alcuna bruciatura. Il gruppo inizia le indagini e oltre ad indagare sulle vite dei due non riesce  a fare molto, tanto che la notte successiva c'è un nuovo omicidio nei pressi di via triumvirato. Quasi tutto viene ripreso da delle telecamere di sicurezza e finalmente hanno un volto. Con un pò di ricerche ottengono anche un nome da legargli. Intanto un componente della squadra, Leo Valente, viene contattata in sogno da una una strana Zingara, tale Nana Mama, che li vorrebbe incontrare. Il gruppo si reca a casa di questa donna che dovrebbe avere qualche potere paranormale, e dopo una veloce chiacchierata ottengono poco, la donna è molto interessata al telecomando che la squadra aveva recuperato alla MDATARISK e che gli aveva permesso di viaggiare tra varie realtà. Intanto il gruppo pedina il sospettato e lo vedono uscire dalla sua casa con una persona completamente coperta da una specie di Burca, che non è possibile capire chi sia. Il gruppo segue l'uomo che si ferma all'interno di una fabbrica abbandonata nella zona industriale di Faenza. La struttura, sebbene non abbia allacci elettrici di acqua o gas, è attrezzata con telecamere all'esterno. Il gruppo , grazie alle speciali abilità di Luca Sodino, riesce a bypassare le sicurezze ed entrare all'interno. Dove trovano una botola che porta ad una stanza sotterranea. Qui dopo uno scontro riescono ad avere ragione di Thomas, ma prima scoprono che anche lui ha strani poteri che gli permettono di controllare il fuoco e il calore. La ragazza che è con lui scoprono che è la giovane Chiara la fidanzata del primo cadavere e che le manca una mano. Rientrano tutti alla base per cercare di capirci qualcosa di più. Intanto Luca Sodino, avverte il capo zona Alberto Palladino, della pericolosità di Nana Mama e quest'ultimo ordina di catturarla per interrogarla.

Passare da Xlegio a Fae

3 febbraio 2015
xlegio Il passaggio dal regolamento di X Legio a quello di Fate Accelerated devo dire che è stato notevolmente indolore. Per prima cosa abbiamo deciso che il Concetto Base di Fate è il mestiere e il carattere in X Legio. Il problema è il tallone d'Achille, i tre aspetti per ogni giocatore sono stati creati dalla storia dei vari personaggi giocanti guardando anche quanto accaduto finora ai vari personaggi. Per il talento abbiamo deciso per ora di crearne solo 1 per giocatore, prossimamente si potrebbe aggiungerne altri. Unico problema che mi sono posto è la sanità mentale, che per ora non è stata inserita nella scheda del giocatore in attesa di capire bene come poterla gestire. Per il resto quello che abbiamo provato nella prima sera mi è sembrato molto ben gestibile anche se per ora non abbiamo molto stressato il sistema in quanto nella prima serata ci sono stati non troppi tiri di dado. Vedremo come si svilupperà la campagna.

Ho voglia di Horror….

27 gennaio 2015
xlegioDa qualche giorno sto pensando fortemente alla campagna di Decima Legio, che è da un pò che non portiamo avanti. Sicuramente qualche spunto me lo ha dato la serie televisiva True Detective che ritengo meravigliosa e della quale farò un post prossimamente. Qualche idea per almento 3-4 puntate le ho, però volevo passare a un nuovo regolamento e secondo me Fate Accelerato potrebbe fare al caso mio. Quindi mi metto sotto e a breve vi aggiorno sugli sviluppi!

Riprendono le puntate di Decima Legio ….

25 marzo 2014
xlegio A breve riprenderanno le puntate della Seconda Stagione di Decima Legio Bologna. La squadra si sta leccando ancora le ferite dopo l'ultimo scontro con la MDATARISK, ora è tempo di vendetta. Finalmente è iniziata la stesura della terza stagione di Decima Legio. Il nostro famoso gruppo di avventurieri dovrà combattere contro una nuova minaccia che incombe sulla nazione, intanto strane creature si annidano nel buio e continuano ad osservare. La terza stagione è costruita su 8 puntate separate da un finale di mezza stagione dove ne vedremo delle belle! Ecco i titoli della terza stagione: 3x01 - Punto di rottura 3x02 - A volte ritornano 3x03 - Fuoco cammina con me 3x04 - la nebbia (finale mid-season)    

Finale di stagione Xlegio Xcom: Firenze

13 luglio 2012
Si è conclusa ieri lo spin off di decima legio. I nostri eroi sono riusciti a penetrare all'interno della struttura aliena che si trovava sul fondo dei cristalli, sfruttando il fuoco di un cannone alieno che cercava di colpirli. Perlustrando la zona scoprono una sala immensa con circa 2000 corpi alieni all'interno di teche. Dopo poco giungono 3 fantasmi che entrano nelle teche e attivano i corpi. Con fatica gli uomini di X legio riescono a sconfiggere gli alieni, ma uno di questi trasformato e dotato di una corazza differente cerca di attaccarli, i ragazzi sono costretti ad arretrare e a chiudere la stanza. In un altra stanza trovano un vastissimo spazio dove galleggiano case, auto e persone che si trovavano sulla terra e in lontananza si vedono delle strutture aliene. La squadra inizia a cercare di capire come funziona il sistema e vedono che anche in questa stanza c'è un grande portale. Facendo degli esperimenti si accorgono che il portale può teletrasportare gli oggetti fuori dalla stanza per poi dopo pochi istanti richiamarli all'interno. Decidiamo di mandare Leo Valente, già ferito dallo scontro con gli alieni. L'idea sarebbe di farlo teletrasportare fuori e vedere se rientra anche nella stanza. Purtroppo quando Leo giunge all'esterno è in corso una poderosa battaglia tra l'esercito e gli alieni e quindi è costretto ad allontanarsi dal luogo del test non tornando più dentro la stanza. Intanto Lariette in una stanza adiacente si mette a cercare di capire come possa funzionare un gruppo di cristalli e scopre che permettono di uscire dalla struttura. Spegnendo il sistema del  teletrasporto invece gli alieni iniziano a sparire contorcendosi. L'invasione è arginata. Gli uomini di decima legio soccorsi dai militari dopo tornano all'interno della struttura per gli ultimi controlli e scoprono che sulla terra la minaccia aliena è in corso in altre 3 parti del globo. Il gruppo viene sciolto i ragazzi di Bologna tornano alla loro sede, Lariette riprende le vacanze interrotte e Mario Rossi torna ad insegnare all'università di Bologna.

Decima Legio: Xcom Firenze 4^ puntata

28 giugno 2012
Intanto che l'esercito tiene sotto controllo la zona dove vi sono gli alieni, il gruppo dei ragazzi di X Legio si mette alla ricerca dell'alieno che era riuscito a fuggire. I nostri investigatori seguono le tracce dell'essere fino alla vicina cittadina dove scoprono che ha preso sembianze umane e si sta mimetizzando con la popolazione facendo cambiare anche la percezione della gente. Non c'è tempo da perdere quindi, bisogna trovare in fretta l'essere. I ragazzi di X legio riescono a localizzarlo nei pressi del comune dove dovrebbe avere preso le sembianze di un netturbino. Il gruppo si divide e cerca l'uomo che si trova a casa. Il problema è che tutta la famiglia è già stata infettata dall'alieno che ora ha le sembianze della figlia più piccola. Mario Rossi che si trova distante dalla casa del sospetto, avvertito del cambio di fisionomia si mette alla ricerca della ragazza che con altre amiche ora si sta dirigendo verso un parco cittadino. La ragazzetta nota qualcosa perchè si mette a scappare e fa scappare anche le amiche. Mario decide di inseguirla e si addentra sempre più nel bosco. Fintato  che non vede la ragazza entrare all'interno di un cascinale abbandonato. entrato all'interno della struttura riesce a raggiungere la ragazza che però cambia sembianze divenendo l'alieno e attaccando Mario. L'uomo di X Legio si riesce a difendere alla meno peggio e anche se ferito riesce a uccidere l'alieno, però non certo se è stato infettato anche lui. Intanto si è deciso di portare tutte le persone che sono entrate in contatto con l'essere presso una scuola abbandonata con la scusa che erano tutti infettati da un qualche virus sconosciuto. Nella scuola, dal personale di X legio, viene allestito un laboratorio per ricercare le tracce di infezione aliena e anche Mario e Lavrette iniziano ad avere strane allucinazioni. Quello che ne è colpito maggiormente è Mario che più volte rivive una tragedia che gli ha segnato la vita. Ma con la sua fermezza e l'intelligenza che lo contraddistingue (non è stato culo con le estrazioni!!! ;-) ) riesce a debellare l'infezione. Le ricerche vanno avanti e riescono a capire come sconfiggere l'infezione ma una delle ragazze più infette non ce la fa e muore. Salvati tutti gli altri cittadini i ragazzi di Decima Legio vengono contattati dai militari a controllo della zona Aliena. Sembrerebbe che lo stato maggiore dell'esercito abbia deciso di nuclearizzare la zona perchè le sortite aliene sono sempre più pesanti e difficili da arginare. I nostri eroi hanno pochissimo tempo per entrare nella zona sconfiggere gli alieni prima che tutto venga vaporizzato.

Decima Legio: Xcom Firenze 3^ puntata

21 giugno 2012
Continuano le avventure dei ragazzi di Decima Legio in quel di Firenze. Mario Rossi viene nominato capo della sede di Firenze in sostituzione. Intanto un gruppo di militari viene inviato nella zona dove è stata avvistata la creatura extraterrestre per circondare la zona e non permettere a nessuno di entrare o di uscire. I ragazzi delle Decima continuano le indagini e richiedono alla sede centrale di essere coadiuvati da 2 ricercatori per riuscire al meglio a capire con cosa si ha a che fare. Giunti i ricercatori a Firenze e con nuove armi trovate nei depositi segreti di X Legio i Pg decidono di tornare sul luogo. I soldati hanno avuto già la prima avvisaglia delle creature e sono riusciti seppure con qualche perdita a debellare l'essere. Ma nella foresta si aggirano anche strani rombi svolazzanti dai quali escono creature. I Pg con non poca fatica riescono a farli fuori e a prenderne il controllo di 1 scoprendo che si può trasformare anche in un cannone. Dal centro della radura escono 4 creature di sola luce, ma questa volta grazie a uno scudo di fase trovato sempre nei magazzini di decima legio, si riescono tranquillamente a distruggere. Sembra che i ragazzi ce l'abbiano fatta quando si accorgono di essere all'interno di una cupola e una degli esseri si riesce a dare alle fuga verso la città. Non c'è riposo per i ragazzi della Decima Legio.

Decima Legio: Xcom Firenze 2^ puntata

9 giugno 2012
RIASSUNTO DELLA SECONDA PUNTATA. Il nostro gruppo di X legio è convinto a ritrovare il collega scomparso. Quindi si mettono sulle tracce lasciate da un trattore. Seguite le tracce giungono poco distante dove trovano il trattore abbandonato in mezzo a della boscaglia. Con il contattore "Geiger" si accorgono che il mezzo agricolo sicuramente trasportava materiale radiativo. Continuano a salire la china della montagna a piedi e raggiungono uno spiazzo dove al centro c'è la della terra smossa come se si fosse scavato e poi ricoperto tutto con la terra. Il cielo è sempre più strano, se tutti i siti del meteo segnalano una bella giornata di sole, strane nuvole si stanno avvicinando sempre di più alla zona dove sono i nostri PG. Gli uomini di Decima Legio si proteggono con le tute NBC e si avvicinano alla zona dello scavo. Le nuvole sopra di loro formano come un vortice con al centro lo scavo. Effettuando dei test con il contattore "Geiger" si accorgono che qualcosa la parte più radioattiva si trova al centro della radura. Mario Rossi inizia a scavare piano piano per vedere cosa c'è sotto.  Intanto Lariette Lefreve e Leo Valente controllano i boschi intorno alla radura e si accorgono di una figura umana che si sta aggirando nei pressi. Si avvicinano e dovrebbe essere Gianluca il collega di Firenze scomparso, convinti che sia sotto l'influsso alieno Lariette Lefevre decide di sparargli ad una gamba. Gianluca cade a terra urlando tra i rovi. A questo punto dal centro della radura l'attività radioattiva va alle stelle e Mario Rossi si allontana velocemente solo per vedere una luce bianca molto potente uscire dal centro dello scavo prendere una forma quasi umanoide e correre verso il corpo di Gianluca, sollevarlo e schiantarlo contro un albero facendolo in parte trapassare. Il corpo di Gianluca ancora vivo è fuso con l'albero. I pg sono sconvolti e non si muovono fintato che l'essere luminoso torna sottoterra. Continua il sopralluogo dei ragazzi di X legio, fintanto che non si sente avvicinare un motociclo. La luce nuovamente si ridesta dal terreno ed esce come se dovesse andare a caccia del motociclista. Riusciamo a spaventare il motociclista in modo tale da farlo scappare e la luce decide di tornare sottoterra. Un laser azzurro parte dalla terra verso il cielo e le nuvole si scompongono e tornano normali. A questo punto i ragazzi decidono di allontanarsi per organizzarsi meglio, anche perchè le radiazioni sono molto forti e quindi bisognerà fare un perimetro di sicurezza intorno alla radura.  

Decima Legio: Xcom Firenze 1^ puntata

26 maggio 2012
Ed eccoci finalmente alla recensione della prima puntata dello Spin-off di Decima Legio. Il gruppo di Firenze è in difficoltà, hanno troppi incarichi e quando devono andare a valutare un avvistamento alieno e perdono 2 dei loro decidono di chiedere aiuto ai ragazzi di Bologna. Giunti alla base distaccata di Firenze scoprono che dei due colleghi che erano andati a visionare il sito dove vi era stata dichiarata un avvistamento UFO, ne ritorna solo uno. L'uomo è in forte stato di shock e presenta una amputazione al braccio sinistro all'altezza del gomito. Mario Rossi (lo psicologo di Bologna) decide di ipnotizzarlo per cercare di capire cosa possa essere successo. Da quello che l'uomo dice sembrerebbe che all'interno di un capanno una luce accecante li abbia attaccati. Tre uomini del gruppo quindi decidono di andare sul luogo per vedere cosa possa essere accaduto. Da una prima perlustrazione capiscono che all'interno della casa padronale vi sono 2 persone e all'interno del capanno (dove erano stati attaccati i 2 uomini) ve ne è un altro. I ragazzi di Decima Legio quindi decidono di tornare alla base per recuperare materiale e munizionamento. Scoprono durante delle analisi che Mario Rossi che aveva passato la notte lontano dal gruppo di case nascosto nella vegetazione ha un alto grado di radiazioni. La cosa insospettisce ancora di più il gruppo. Si decide quindi di tornare al cascinale e di prendere contatti con le persone che lo occupano con la scusa di acquistare del vino. Mario Rossi decide di entrare per fare l'acquisto intanto Leo Valente e Lariette Lefevre lo coprono. All'interno della casa trova in cucina un vecchio intento a guardare la televisione. Il comportamento del vecchio è molto strano in quanto anche la sera prima stava facendo la stessa cosa è come se non si fosse mai spostato da quella posizione. Mario cerca di parlare all'uomo che all'improvviso si alza in piedi con un'agilità fuori dal normale e la sua faccia si disgrega aprendosi e illuminando l'ambiente. Mario, sconvolto, si getta a terra e scarica la sua .38 sull'uomo che cade a terra. Dopo pochi istanti il corpo dell'uomo si scioglie e scompare.  Ancora sconvolto Mario spiega agli altri la situazione e si decide di uccidere anche i 2 esseri rimasti. Lariette prende l'iniziativa e in breve tempo uccide i  2 rimasti. Analizzando il capanno si scoprono forti tracce di radioattività in una buca al centro piena di uno strano cristallo nero. I ragazzi di Decima Legio ne prendono un campione e poi distruggono tutto il resto. Alla prossima puntata!

Lo Spin-Off di Decima Legio

22 maggio 2012
Dato il successo di Decima Legio la rete ha deciso di impegnarsi ulteriormente girando uno Spin-Off di Decima Legio. Questo spin-off che vedrà alcuni nuovi personaggi, ma anche tutti i ragazzi di Decima Legio Bologna avrà come ambientazione la toscana e i nostri eroi si aggireranno tra Firenze e Grosseto. E la vostra mitica redazione vi può lasciare senza una bella intervista al nuovo DIR. Eccola .... Mrcatastrofe: Ciao e benvenuto. Partiamo subito con la prima domanda, quale sarà il titolo di questa miniserie? DIR: Bene il titolo di questa mini serie sarà X-Com Firenze, il motivo del titolo è un chiaro richiamo alla serie di videogames da cui trae ispirazione la mini serie, e al nome alternativo che ha il gioco X-Legio che avrà dunque un taglio meno sovrannaturale ma invece un taglio più legato ad un diverso tipo di x-files, già comunque introdotto, almeno in parte nella prima stagione di X-Legio ma con una componete molto forte di azione, thriller in cui vedremo i nostri protagonisti in situazioni disperate, da cardiopalma. Mrcatastrofe: Perché Decima Legio e non altro? DIR: diversi regolamenti e tante possibilità per creare quello che avevo in mente, diciamo che il materiale non manca e la scelta, non è stata immediata, al vaglio diversi sistemi di gioco e ambientazioni si prestavano allo scopo, Decima Legio perchè, perchè si! Per tanti motivi, primo tra tutti è il divertimento, che è lo scopo finale della sessione, e l'esperienza, da giocatore e da master, mi ha insegnato che il giocatore dopo un po' non ne può più delle frustrazioni da valori/modificatori, mi spiego meglio, ciò che ha portato alla scelta di decima è stato proprio il regolamento snello e la possibilità, dei giocatori, di intervenire attivamente, sul narrato, tramite il sistema dei flashback senza perdersi in mille abilità e modificatori, che troppo spesso stridono con la realtà della situazione narrata andando a creare situazioni assurde o difficili, solo perché il regolamento non riesce a gestire la situazione togliendo al giocatore ogni possibilità di immedesimazione perché vittima del valore e/o del tiro di dado. Dopo tanti anni gioco con giocatori così esperti da autolimitarsi, non ho bisogno di una regola che lo dica, ho bisogno di qualcosa di fluido che abbia la capacità di lasciare ai giocatori di concentrarsi sulla interpretazione, lasciando che anche la crescita del personaggio sia realistica e non dettata dall'avere o meno questo o quel valore alto, tutto il tempo in cerca di nuovi XP. Decima Legio ha tutte le carte in regola per regalare momenti stupendi di gioco, senza assurdità di sorta, con un regolamento incredibile, ed una ambientazione che già si presta tranquillamente al tipo di storia che volevo raccontare, senza contare che per una volta tanto è bello mettere al centro dell'attenzione l'Italia piuttosto che l'ennesima storia ambientata in America o in qualche paese estero di cui si hanno notizie solo attraverso film o documentari. Mrcatastrofe: Presentaci i 2 nuovi personaggi che entreranno in questa nuova serie. DIR: In questa nuova serie abbiamo due aggiunte al comparto dei protagonisti le cui storie si scopriranno un po' per volta, non voglio fare grandi spoiler, ma senza ombra di dubbio le avventure di questo mini spin off li vedrà come i veri protagonisti. Mrcatastrofe: Quanto credi durerà questa serie? temporalmente dove la possiamo mettere tra le stagione di Decima Legio Classica? DIR: La mini serie è stata incentrata su pochi episodi, vedremo come andrà la puntata pilota che dovrebbe essere in due parti. Se andrà bene, come spero potremmo seguire le orme della prima serie e fare sette episodi. Per quello che riguarda la temporalità della vicenda siamo a cavallo della fine della prima stagione, dopo l'episodio in cui i protagonisti accolgono le ambasciate extraterrestri. Grazie mille per il tuo tempo e a presto! Stay Tuned!!!

2×02 – Corri, ragazzo corri

12 aprile 2012
Puntata al cardiopalma quella che si è appena conclusa. I ragazzi della Decima Legio di Bologna sono alla ricerca di una bomba di nuova concezione creata dalla MDATARISK. Questa bomba potrebbe causare un cataclisma, ma il tempo è veramente poco prima dello scoppio, manca solo 1 ora. I ragazzi si avventurano all'interno di una struttura della MDATARISK per cercare informazioni su dove si possa trovare la bomba, il problema è che la struttura è sotto il controllo della Polizia che sta facendo dei rilievi scientifici. I ragazzi entrano da una porta laterale mettendo fuori gioco un poliziotto e iniziano ad aggirarsi per la struttura. Intanto Elisa Ossicino cerca di parlare con il responsabile dei poliziotti per accelerare le ricerche. Il tempo stringe e i ragazzi convinti i poliziotti si recano al 3° piano della struttura dove trovano 2 slavi (che non dovevano essere dentro) che stanno armeggiando intorno ad uno schedario. All'interno dello schedario mappe della città di Bologna, disegni dell'ordigno, calcoli e quant'altro fanno capire ai ragazzi che la bomba si potrebbe trovare sulle 2 torri di Bologna. Velocemente si recano alla Torre Asinelli e iniziano a salire nella struttura mancano pochi minuti allo scoppio. Elisa Ossicino riesce a raggiungere la scatola che contiene l'ordigno e lo lancia a Leo Valente che appena lo afferra si teletrasporta. Deposita l'ordigno a pochi secondi dallo scoppio in un universo parallelo composto da un'unica stanza bianca e poi torna sulla terra. Nella concitazione del momento riappare sulla terra con il piede sinistro all'interno della struttura della torre e quindi lo perde. Leo Valente viene curato presso una struttura di ultima generazione dove gli viene impiantato un piede completamente artificiale. Intanto Elisa Ossicino si reca a Roma per parlare col padre di tutto l'accaduto. La squadra riceve i complimenti da tutta la dirigenza di Decima Legio. Si scopre che l'ordigno se fosse esploso avrebbe provocato un cataclisma tale da probabilmente fare scomparire la vita sulla terra. Arrivederci alla prossima puntata.